pierluigi fagan | complessità

IL “BURRO E CANNONI” DEL SOGNO IMPERIALE SAUDITA .

IL “BURRO E CANNONI” DEL SOGNO IMPERIALE SAUDITA .

L’anziano re saudita (83 anni, malato) Salman, ha sovvertito la linea di successione al trono, ponendo il figlio Mohammed bin Salman (32 anni) in diretta linea successoria[i]. Il giovane principe è anche Ministro della Difesa e da oggi anche vice Primo Ministro mentre il suo precedente rivale bin Nayef, precedentemente Ministro degli Interni, non solo […]

Continue reading
DALLA STORIA PROFONDA A L’ARCHEOLOGIA DELLA MENTE.

DALLA STORIA PROFONDA A L’ARCHEOLOGIA DELLA MENTE.

Il presente scritto dialoga con un capitolo de “L’archeologia della mente” di Jaak Panksepp (il capitolo 2), il fondatore delle neuroscienze affettive morto lo scorso Aprile. Il dialogo a distanza, verte sulla mentalità, l’immagine di mondo, il sistema del nostro pensare, un oggetto immateriale poco indagato ma fondamentale viepiù oggi che sembra necessario riformarne la […]

Continue reading
IL PROBLEMA DELLA SINTESI DEL COMPLESSO UMANO.

IL PROBLEMA DELLA SINTESI DEL COMPLESSO UMANO.

Questo articolo ha in oggetto la conoscenza del fenomeno umano nel suo complesso. E’ un articolo di riflessione sul metodo, sull’unità e diversità delle discipline, degli oggetti, delle menti che tentano di catturarli. Io sono solo e  lo specchio infranto. S. Esenin, L’uomo nero. 1925 In una articolo del 1960[1], F. Braudel torna su un […]

Continue reading
REFRESH.

REFRESH.

Per qualche misteriosa ragione forse di WordPress o del browser, può capitare che le immagini a corredo dei testi appaiano sovrapposte. Basta ricaricare la pagina o cliccare sul titolo dell’articolo pubblicandolo a parte e il problema dovrebbe scomparire. Grazie.

Continue reading
XI JINPING E L’OCHETTA MARTINA.

XI JINPING E L’OCHETTA MARTINA.

La Belt and Road Initiative – BRI (che, come acronimo, prende il posto del precedente One Belt One Road – OBOR, detta anche “Vie della Seta”) ha avuto il suo primo summit fondativo. Si tratta di un progetto infrastrutturale (strade, porti, stazioni, ferrovie, reti elettriche – tlc, gasdotti etc.) che vorrebbe innervare l’eurasia, coinvolgendo Medio […]

Continue reading
LA CRESCITA DEL DUECENTO – Note per una concezione adattiva della storia.

LA CRESCITA DEL DUECENTO – Note per una concezione adattiva della storia.

Tra il mille e la fine del milleduecento, la popolazione europea cresce decisamente, quasi raddoppia. Accanto a questo fenomeno di cui indaghiamo il ruolo causale (causante e causato) si riformano o formano ex novo le città mentre il possesso delle terre passa dalla centralizzazione regale alle signorie. Le signorie favoriscono la crescita della produttività nella […]

Continue reading
COMMANDER IN CHIEF.

COMMANDER IN CHIEF.

Speak softly and carry a big stick; you will go far (“Parla gentilmente e portati un grosso bastone; andrai lontano”). Conosciuta come “politica del grosso bastone” o “diplomazia delle cannoniere”, la strategia allude alla più antica “Se vuoi la pace, prepara la guerra”, già presente (con altra formulazione) nelle Leggi di Platone e poi nella […]

Continue reading
CHI CONTROLLA I CONTROLLORI ?

CHI CONTROLLA I CONTROLLORI ?

  La nuova rivoluzione industriale è quindi una spada a doppio taglio. Essa può essere usata per il benessere dell’umanità […]. Ma se noi continueremo a muoverci sui binari liberi ed ovvi del nostro comportamento tradizionale, e a seguire il nostro tradizionale culto del progresso e della quinta libertà – la libertà di sfruttare – […]

Continue reading
PER UNA SOCIETA’ DIVERSAMENTE ORDINATA. Una concezione adattativa della storia.

PER UNA SOCIETA’ DIVERSAMENTE ORDINATA. Una concezione adattativa della storia.

Con questo ultimo articolo di taglio storico-filosofico[1], si chiude una ideale trilogia di cui abbiamo già pubblicato una prima (qui) ed una seconda (qui) parte. La tesi generale che abbiamo più ampiamente trattato nel nostro “Verso un mondo multipolare” ( Fazi editore, 2017)) è che siamo entrati in una nuova era, l’era  complessa. La geopolitica […]

Continue reading
GEOPOLITICA DELL’EUROPA.

GEOPOLITICA DELL’EUROPA.

Questo articolo è di taglio storico-politico quindi attiene all’attualità non per richiami contingenti all’Unione europea o all’euro ma perché l’Europa è un sub-continente in cui si pone il problema geopolitico in forme pressanti e decisive, problema da affrontare con una prospettiva temporale larga.  EUROPA – EUROPE. Europa, è considerata espressione geografica ma con alcuni corollari. […]

Continue reading
DALLA GLOBALIZZAZIONE ALLA GEOPOLITICA. Come le nazioni dominanti si adattano all’era complessa.

DALLA GLOBALIZZAZIONE ALLA GEOPOLITICA. Come le nazioni dominanti si adattano all’era complessa.

“Le idee della nazione dominante sono in ogni epoca le idee dominanti” Anonimo istituzionalista L’ordine del mondo sta subendo una modifica strutturale, si sta passando da un impianto prettamente economico e finanziario ad uno in cui l’economia e finanza saranno pilotate dalla logica geopolitica. Il cambio che verrà imposto dal giocatore principale ovvero gli Stati […]

Continue reading

24.01.17 Per un po’ di tempo, gli obblighi delle cure parentali in favore del libro appena uscito non mi permetteranno l’aggiornamento della main page, con studi corposi. In compenso ho ripreso con vivacità (che spero di poter mantenere quotidiana) l’aggiornamento delle CRONACHE della COMPLESSITA’. Si ricorda che chiedendo contatto facebook, gli stessi commenti (più altri […]

Continue reading
Fiocco rosso e blu.

Fiocco rosso e blu.

E’ oggi (12.01) in consegna nelle principali librerie (reali e virtuali) “VERSO UN MONDO MULTIPOLARE” Fazi editore. Ringrazio Paolo Bartolini di questa prima recensione (qui). Nella apposita pagina del sito (qui) troverete anche la pagina di presentazione uscita pochi giorni fa su il Fatto Quotidiano (link a fondo pagina) ed in seguito, lì si daranno […]

Continue reading
LA RICONNESSIONE DEI DISCONNESSI. Dal moderno al complesso.

LA RICONNESSIONE DEI DISCONNESSI. Dal moderno al complesso.

L’immagine è quella della metropolitana o della sala d’aspetto, individui con capo chino su qualche device che li collega al “loro” mondo che non è mai nel qui ed ora  ma in un altrove. Non ci si connette col proprio intorno che è un aggregato di disconnessi, ci si connette con altri o altro. Non […]

Continue reading
Introduzione al saggio breve “LA RICONNESSIONE DEI DISCONNESSI”.

Introduzione al saggio breve “LA RICONNESSIONE DEI DISCONNESSI”.

Non tutte le riflessioni pubblicate su questo “diario di ricerca” hanno lo stesso peso. Questa che segue, ad esempio, è stata tormentata e riscritta e corretta più volte. Ho preferito pubblicarla in un’unica soluzione anche se è un po’ più lunga del solito. Concettualizza vari enti del pensiero quali la civiltà, la società, i modi […]

Continue reading
STATI DIVISI D’AMERICA.

STATI DIVISI D’AMERICA.

Igor Panarin è un personaggio assai curioso, qui il suo wiki abbastanza completo[1]. Si tratta di un cervellone russo stante che i russi hanno un tradizione sistemica tutta loro[2], che non origina cioè da quella della teoria dei sistemi di L. von Bertalanffy, è precedente come è precedente la radice da cui nacque lo stesso Bertalanffy […]

Continue reading
QUATTRO ANNI.

QUATTRO ANNI.

Esattamente quattro anni fa, s’inaugurava questo blog come diario di ricerca su i temi della complessità con un post che s’intitolava “Siamo alla fine di quale tempo?”. I temi erano poi quelli su cui più volte siamo tornati in questi anni, con 173 articoli (circa 43 l’anno) più le 506 Cronache dell’era complessa sul cui […]

Continue reading
DOVE VA L’AMERICA DI TRUMP?

DOVE VA L’AMERICA DI TRUMP?

Il 9 Novembre scorso, il giorno dopo le elezioni americane,  mi son ritrovato a dover correggere le bozze del mio libro che stava per andare in stampa, un libro di geopolitica ma non solo. Trattandosi di geopolitica, era certo ben presente non solo una descrizione del ruolo e strategia degli Stati Uniti nell’ordine mondiale ma […]

Continue reading
ANDANDO INCONTRO ALLA TEMPESTA, SENZA MAPPE E BUSSOLE,  LITIGANDO, IN UN VASCELLO DI CUI NON ABBIAMO IL TIMONE.

ANDANDO INCONTRO ALLA TEMPESTA, SENZA MAPPE E BUSSOLE, LITIGANDO, IN UN VASCELLO DI CUI NON ABBIAMO IL TIMONE.

1. Tra coloro che si trovano nella poco invidiabile condizione espressa nel titolo, c’è un gruppo di persone che nella loro vita hanno desiderato, sognato, immaginato un modo di stare al mondo in cui all’interno dei gruppi umani, grandi e piccoli, la differenza umana non si ordinasse attraverso una gerarchia fissa, il dominio sistematico di […]

Continue reading

05/16. Come anticipato, siamo stati sequestrati dalla necessità di chiudere un lavoro che sta andando in stampa e sarà in libreria a Gennaio. Torniamo quindi a pubblicare le nostre riflessioni. Molte volte abbiamo detto che questo spazio è un diario di ricerca, alle volte si pubblicano idee, ragionamenti e giudizi più fermi, altre volte si […]

Continue reading